Come trovare un assistente sanitario a domicilio?

Per trovare un’assistente sanitario a domicilio ti basterà dare un’occhiata al sito assistentesanitario.it. All’interno del portale avrai la possibilità di conoscere il team di medici che collaborano nonché avere un preventivo qualora decidessi di utilizzare uno dei servizi richiesti.

In particolare, il sito fornisce l’assistenza domiciliare agli anziani e ai disabili. Inoltre, offre dei servizi di cura ai malati, come per esempio il prelievo del sangue domiciliare e le cure fisioterapiche per le persone con difficoltà a spostarsi. 

L’assistenza sanitaria domiciliare è una forma di assistenza medica fornita alle persone a casa propria. Può essere fornita come parte di un trattamento continuo per una patologia in corso, come assistenza post-ospedaliera per un intervento chirurgico recente o come parte dell’assistenza di cura relativa a una patologia invariabile. 

Gli assistenti domiciliari forniscono assistenza alle persone nelle attività della vita quotidiana, come vestirsi, lavarsi, mangiare, camminare e altre mansioni abituali. I professionisti sono abilitati anche a fornire assistenza aggiuntiva nella gestione di condizioni croniche, come la somministrazione di farmaci, la gestione dei livelli di zucchero nel sangue e l’assistenza con attrezzature speciali come bombole di ossigeno e nebulizzatori. 

Questo tipo di assistenza non medica può aiutare le persone che non possono seguire i propri cari 24 ore su 24. Inoltre, sono un valido supporto emotivo e un’ottima compagnia utile a stemperare la solitudine del malato. 

Valutazione delle credenziali degli assistenti domiciliari

Durante i colloqui con gli assistenti domiciliari, è necessario ricercare l’esperienza e le credenziali, le quali indicano competenza e formazione. Alcune credenziali da ricercare sono quelle relative alla certificazione. Il titolo identifica la formazione didattica e l’esperienza pratica dell’assistente sanitario a domicilio. In queste figure rientrano le colf, le badanti e gli operatori socio sanitari. 

L’infermiere registrato è un operatore sanitario che ha una formazione specializzata in competenze infermieristiche e nella tutela della salute pubblica. Per ottenere la qualifica gli infermieri devono essere in possesso di una laurea e aver svolto un minimo di pratica nel settore così da prevenire eventuali complicanze o problematiche. Anche il fisioterapista deve aver conseguito una laurea per potersi definire tale. La sua mansione può essere svolta presso strutture private, pubbliche o come libera professione. In quest’ultimo caso deve possedere la partita IVA in qualità di libero professionista. Il fisioterapista può intervenire anche per problematiche temporanee come per esempio la rottura dei legamenti collaterali, una situazione che obbliga chi la subisce a rimanere fermo per non sforzare l’articolazione e comprometterla ulteriormente.

Quindi, come trovare un’assistente sanitario a domicilio?

Una volta trovata la persona più indicata per svolgere la mansione di assistenza e appurate le credenziali, è necessario accordarsi sul prezzo, la disponibilità e la modalità di fruizione del servizio. Queste tre componenti sono essenziali affinché il rapporto di collaborazione funzioni soprattutto in ottica di un lungo periodo.

Di seguito riportiamo alcune domande da porre durante il colloquio conoscitivo al fine di trovare l’assistente sanitario a domicilio corrispondente alle nostre esigenze. Durante il colloquio con gli assistenti domiciliari, dovremo sentirci a nostro agio con il candidato così da potergli affidare la cura dei nostri cari. 

Le domande da fare possono essere le seguenti: 

  • Ha già lavorato a domicilio rivestendo questa specifica mansione? Ha delle referenze da poter contattare?
  • Quali sono gli orari in cui è disposto a lavorare? E, qual è la sua disponibilità? 
  • Qual è la sua tariffa oraria? 
  • Ha qualche competenza o formazione particolare? –
  • Cosa la distingue dagli altri candidati?

Gli assistenti domiciliari possono essere suddivisi in due tipologie: gli assistenti a chiamata diretta e gli assistenti con agenzia. Gli assistenti a chiamata diretta sono assunti direttamente dal cliente, mentre gli assistenti a chiamata tramite agenzia sono assunti da un’agenzia. Gli assistenti a chiamata diretta sono spesso più economici di quelli tramite agenzia, ma richiedono più tempo per essere trovati, intervistati e gestiti. 

Gli assistenti sanitari a domicilio assunti tramite agenzia sono persone certificate e selezionate dopo un’attenta indagine sulle loro capacità, la loro formazione didattica e professionale. Infatti, il sito operatoresanitario.it definisce l’operatore sanitario come una figura chiave nell’ambito dell’assistenza domiciliare e ospedaliera

Si tratta dunque di personale preparato per affrontare qualsiasi situazione di intervento si renda necessaria grazie alla forte esperienza maturata negli anni e conseguita a seguito di un rigido protocollo di assunzione. Inoltre, i pagamenti e la disponibilità vengono sempre garantiti anche in caso si dovesse presentare qualche problematica. A differenza della chiamata diretta, la quale non assicura un servizio sostitutivo in caso di impossibilità da parte dell’assistente sanitario a domicilio.

Lascia un commento