Cercare un dentista su internet

by / domenica, 11 agosto 2013 / Published in Odontoiatria

Cercare un dentista su internetCercare un dentista su internet? Secondo quanto affermato all’interno di una recente indagine compiuta dalla società di consulenza Pricewaterhouse Coopers, il 59 per cento dei pazienti preferisce i consigli rilevati sul web alla tradizionale (e ben più opportuna) visita dal proprio dentista.

Il web diventa ad ogni modo anche la leva fondamentale attraverso il quale paziente e dentista entrano in contatto: il report sottolinea infatti come il 43 per cento dei pazienti entri in contatto diretto con medici e istituzioni sanitarie proprio durante il cercare un dentista su internet, con una percentuale che invece scende al 27 per cento per quanto attiene la quota di dentisti che consiglia ai propri pazienti di utilizzare le nuove tecnologie per migliorare la complessiva relazione con il sistema medico.

Conviene cercare un dentista su internet?

La motivazione che è sottostante questa percentuale così bassa è facilmente intuibile: secondo la ricerca, infatti, il 53 per cento dei medici teme di perdere il contatto con il paziente proprio a causa della dematerializzazione del rapporto attraverso il web, con una percentuale ancora più alta per quanto attiene i giovani medici.

La tendenza sembra ad ogni modo essere in continuo miglioramento. A dimostrazione di ciò, si osservino i dati di una recente analisi compiuta da Google, secondo cui l’84 per cento dei pazienti ha rivelato di utilizzare le fonti online e le fonti offline per poter valutare al meglio le strutture alle quali rivolgersi.

Dove cercare un dentista su internet

Ancora, il 49 per cento degli intervistati avrebbe confermato di ricorrere al consiglio del medico di fiducia, mentre il 77 per cento si affida frequentemente ai motori di ricerca.

Infine, il 76 per cento dei medici ha navigato sul sito web di un luogo di cura, mentre il 52 per cento ha scelto di osservare siti informativi dedicati alla salute.

Quasi la totalità dei pazienti che ha ottenuto informazioni sanitarie sul web lo ha fatto mediante pc fisso o portatile (fortemente minoritaria, pur in aumento, la percentuale di coloro che utilizzano tablet e smartphone).

Tagged under:

Lascia un commento

*

TOP